HOME PAGE    


 
Valle Del Sarca
 



Si declina ogni responsabilita' nell'utilizzo delle informazioni contenute nel sito stesso e nell'ascensione degli itinerari proposti, in quanto l'attivita' alpinistica ed arrampicatoria sono una scelta personale e responsabile. Spetta ad ogni arrampicatore verificare la solidita' degli appigli e delle protezioni presenti oltre alle proprie capacita' tecniche.


 
 
VIE CLASSICHE E MODERNE FALESIE
       
Cà DEL LISCIO CIMA ALLE COSTE COSTE DELL'ANGLONE MANDREA
MONTE BIAINA MONTE BRENTO MONTE CALINO MONTE CASALE
MONTE COLODRI MONTE COLT MONTE PIAN DELA PAIA PARETE DEL LIMARò - PICCOLO DAIN
PARETE DI PADARO PARETE SAN PAOLO PLACCHE ZEBRATE SANTA MASSENZA
       

Monte Colodri

E' il monte che sovrasta a nord l'abitato di Arco. Struttura assai complessa e articolata, offre una vasta ed incredibile varietà di itinerari. Dalle vie classiche, lungo fessure e diedri, alle vie sportive su placche estremamente compatte fino ai difficili itinerari in artificiale sotto pronunciati strapiombi. Queste pareti hanno cominciato ad attirare gli alpinisti già negli anni '70, quando vennero scalate le linee più evidenti come i grandi diedri della via Bertamini o della via Barbara. Da allora, di nuove vie ne continuarono a nascere ogni anno. Sembra proprio che sia una maniera inesauribile. Per Monte Colodri, si intendono due principali strutture: il colodri e la Rupe Secca. Il Colodri è la parete più importante per aspetto e dimensioni. A sud si presenta con una parete strapiombante e repulsiva. Ad est, un'alta e larga parete verticale è incisa da un miriade di fessure, mentre a nord è spalleggiato da uno slanciatissimo e perfetto pilastro. La Rupe Secca, è invece la sua sorella minore: ad est si presenta con una parete scura e verticale dove si sviluppano gli itinerari sportivi. Tra la Rupe Secca e il Colodri sale una bella e facile ferrata che porta direttamente al croce di vetta del Monte Colodri.

ACCESSO:
Dal parcheggio della piscina comunale prendere il sentiero per la ferrata e il Monte Colodri. Al primo ampio tornante della via ferrata, quando questa si avvicina molto alla parete, abbandonarla e seguire le tracce che portano proprio sotto gli strapiombi.

DISCESA:
Usciti dalle vie, puntare alla croce di vetta. Da qui, seguire il sentiero segnato che porta alla ferrata e quindi a valle.
Via Agostina  **          Via Renata Rossi  **
Via Barbara           Via Sommadossi  **
Via del Bepi       Via sotto vuoto  **
Via Emiliana **       Via Styria  **
Via Festival  **       Via totem e tabù
Via Giovanni Segantini **          Via Tyskyewic  **
Via Katia Monte  **       Via Umberta Bertamini  **
Via libertà di sognare       Via vertical trash
Via l'incompiuta       Via white crack  **
Via Marino Stenico          Via zanzara
Via Mescalito  **           Via Zodiac wall
Via pilastro nord       
       
**  : FONTE: http://www.samuelemazzolini.altervista.org/index.html    

PARTNER E SPONSOR
Lavori in fune S.n.c.